PERCORSO CULTURALE-Dal borgo rurale seicentesco di Rusio alla chiesetta di San Pedèr

18 Apr 2021

Dettagli

Data 18 Apr 2021
Orari dell'evento alle ore 10.00
Località Località Rusio


Organizzato da VisitPresolana in collaborazione con Artelier
0346.60039
E-mail



2021-04-18 2021-04-18 Europe/London PERCORSO CULTURALE-Dal borgo rurale seicentesco di Rusio alla chiesetta di San Pedèr VisitPresolana in collaborazione con Artelier infopointpresolana@valseriana.eu

PERCORSO CULTURALE-Dal borgo rurale seicentesco di Rusio alla chiesetta di San Pedèr

Il percorso turistico sale verso la chiesetta più antica del territorio, ‘San Pedèr’. L’itinerario che prevede un dislivello di circa 300 metri ha inizio nella Valle dei Mulini, dove sorgevano mulini da macina e segherie che sfruttavano la forza dell’acqua del torrente Borzo che si attraversa in alcuni tratti del sentiero turistico, poco impegnativo e ben curato, su ponticelli in legno di recente costruzione. Il fruscio dell’acqua, la vegetazione tipica della montana di bassa e media quota, le erbe officinali, l’aria salubre, la presenza di una ‘calchera’ dove si produceva la calce e di santelle votive, rendono il tragitto lungo il primo tratto della ‘Via del Latte’ unico e singolare. Nel mezzo una pausa al Còl de la Furca mostra il luogo di ritrovo di sepolture risalenti all’età del Rame, 3.000 a. C.

La chiesetta sorge su uno sperone con ampia vista panoramica che spazia dal massiccio della Presolana a tutto l’altopiano del territorio dell’Alta Val Borlezza. La sua storia inizia nel XIV secolo proprio perché si trovava a metà strada tra il borgo di Castione della Presolana e le malghe e gli ampi pascoli della Via del latte, già sulle pareti esterne e soprattutto all’interno gli affreschi risalenti al XV e XI secolo, con illustrati Santi e committenti in preghiera, portano il visitatore a soffermarsi sul tema della fede, come anche il sentiero alternativo che conduce alla chiesetta, recentemente rinnovato, svela la lunga ‘attesa’ di una madre, in tempo di guerra, tutta da ascoltare e da scoprire.

Dopo la discesa al borgo di Rusio, meritano una visita la chiesa cinquecentesca di San Giacomo, piccola ma raccolta, con la Madonna fantoniana e l’altare ligneo in stile Barocco Alpino e le case rurali appartenute alle famiglie che svolgevano l’attività di mugnai, con gli oggetti etnografici esposti sulle pareti delle abitazioni.

Costo 10€ a persona.

Prenotazione obbligatoria presso InfopointPresolana, allo 034660039 o alla mail infopoint@visitpresolana.it.


Crediti: Linoolmostudio | Marketing turistico

VISIT PRESOLANA - Via Donizetti, 15 24020 Castione della Presolana (BG) | C.F. 90038730165 - P.I. 04292980168

Si comunica che, a sensi della Legge n. 124/2017, comma 125-129 dell’art.1, cosiddetta Legge annuale per il mercato e la concorrenza, l'Associazione denominata VISITPRESOLANA con codice fiscale 90038730165 ha ricevuto nell’esercizio 2020 le seguenti erogazioni pubbliche: Denominazione Ente erogante COMUNE DI CASTIONE D.P. somma incassata € 4.800,00 data di incasso 14/01/2020 causale INVESTIMENTI - Denominazione Ente Erogante AGENZIA DELLE ENTRATE somma incassata € 2.000,00 data di incasso 29/09/2020 e € 4.000,00 data incasso 10/11/2020 causale CONTRIBUTO COVID-19 ART.25 DEL DL 34/2020 - Denominazione Ente erogante COMUNE DI CASTIONE D.P. somma incassata € 18.720,00 data di incasso 21/12/2020 causale CONTRIBUTO LUMINARIE.